Il Processo di Produzione del Gin: Dalla Botanica alla Bottiglia

6 Mar , 2024 - Blog

Il gin, con il suo caratteristico aroma di ginepro e la sua vasta gamma di sfumature aromatiche, è uno dei liquori più amati e apprezzati al mondo. Ma qual è il segreto dietro la sua produzione? In questo articolo, esploreremo il processo di produzione, dalla selezione delle botaniche alla distillazione finale

Selezione delle Botaniche

Il primo passo nel processo di produzione del gin è la selezione delle botaniche. Questi ingredienti naturali, che includono ginepro, coriandolo, zenzero, angelica, agrumi e molti altri, conferiscono al gin il suo aroma unico e il suo sapore distintivo. La combinazione esatta e la qualità delle botaniche utilizzate sono fondamentali per creare una bevanda di alta qualità e bilanciato. Ogni gin può avere la propria ricetta, che riflette la sua visione e il suo stile unico.

Ad esempio, la ricetta di Soero si compone di 13 botaniche: dalla freschezza balsamica di ginepro e mirto, alle vivaci note di agrumi, fino alla delicatezza floreale di lavanda, rosa, viola e gelsomino, ogni ingrediente contribuisce a creare un profilo aromatico complesso e avvolgente. Il cardamomo, il coriandolo, l’angelica e il pepe aggiungono equilibrio, mentre il miele millefiori dolcifica delicatamente, creando un’esperienza sensoriale unica.

Macerazione o Infusione

Dopo la selezione delle botaniche, queste vengono macerate o infuse in alcol neutro di cereali o vino. La durata e il metodo di macerazione variano a seconda delle preferenze del distillatore e del tipo di gin che si intende produrre. Durante questo processo, gli oli essenziali e gli aromi delle botaniche si mescolano con l’alcol, conferendo al gin il suo caratteristico profilo aromatico e gustativo. Alcune distillerie optano anche per l’infusione a vapore delle botaniche, un metodo che consente una maggiore precisione nel controllo del processo di aromatizzazione.

Per questo processo e gli step successivi, Soero si affida alla distilleria Zamperoni. Conosciuta da tre generazioni per la sua eccellenza nel settore dei superalcolici, questa distilleria combina tecniche tradizionali con approcci innovativi.

Distillazione, Diluizione e Filtraggio

Una volta completata la fase di macerazione o infusione, il liquido viene distillato. La distillazione è un processo cruciale che consente di concentrare gli aromi e i sapori delle botaniche e di ottenere un gin di alta qualità e purezza. Durante la distillazione, il liquido viene riscaldato e vaporizzato, quindi condensato nuovamente attraverso l’uso di un alambicco. Questo processo può essere ripetuto più volte per garantire una maggiore purezza e intensità degli aromi.

Dopo la distillazione, il gin può essere diluito con acqua per raggiungere la gradazione alcolica desiderata. (Soero ha una gradazione di 40% vol.). La diluizione consente di bilanciare il sapore del gin e renderlo più gradevole al palato. Successivamente, il gin può essere filtrato per rimuovere eventuali impurità e sedimenti, garantendo un prodotto finale chiaro e cristallino. La particolarità di Soero è che presenta un colore dorato, derivante dall’uso del cartamo, un ingrediente naturale. Abbiamo scelto consapevolmente di integrare il cartamo nella nostra ricetta per il suo colore, che evoca l’immagine del sole dorato.

Imbottigliamento ed Etichettatura

Una volta completati tutti i processi di produzione e preparazione, il gin è pronto per essere imbottigliato e etichettato. Le bottiglie vengono riempite, sigillate e contrassegnate con etichette che indicano il nome del produttore, la varietà del gin e altre informazioni pertinenti. L’etichettatura è importante per comunicare al consumatore le caratteristiche e le qualità del gin e per garantire la conformità alle normative di sicurezza e qualità. Inoltre, ogni bottiglia di Soero è dotata di un QR code che offre la possibilità di esplorare le iniziative ecologiche al cuore del nostro brand.

Il processo di produzione del gin è un’arte che richiede competenza, passione e attenzione ai dettagli. Dalla selezione delle botaniche alla distillazione finale, ogni fase è fondamentale per creare un gin di alta qualità e dalla personalità unica.


Fonti:

  1. Gin Foundry. How Gin is Made: Understanding the Gin Production Process. 2019
  2. The Gin Guild. The Production of Gin. 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *